Organizzazione

La Piattaforma Patrimonio Culturale Produzione Culturale della Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano è stata promossa dalla Provincia Autonoma di Bolzano e dalla Libera Università di Bolzano ed è finanziata congiuntamente.

Prof. Nitzan Cohen, Preside della Facoltà di Design e Arti, è il supervisore scientifico della piattaforma.

Dr. Waltraud Kofler Engl, storica dell’arte, esperta di tutela del patrimonio, è direttrice della piattaforma. 

– Dr. Alexandra C. Budabin, socio-politologa , e Dr. Gaia Piccarolo, architetto e storica dell’architettura, lavorano come ricercatrici della piattaforma.

Metodologia

Ricerca

La piattaforma, inizialmente concettualizzata dal Prof. Dr. Stephan Schmidt-Wulffen e dalla Dr. Waltraud Kofler Engl, si basa su di una concezione della cultura come produzione collettiva. Le teorie di sociologia, antropologia e studi culturali servono come base per elaborare un concetto prasseologico di cultura. Un aspetto centrale è che la ricerca e l’intervento non possono più essere separati: la pratica della piattaforma stessa partecipa alla negoziazione dei processi culturali e affronta le sfide dell’approccio partecipativo. I progetti di ricerca della piattaforma si concentrano sulle pratiche e sulle comunità di pratica, esplorano il patrimonio culturale regionale nelle pratiche lasciando emergere narrazioni e strategie alternative. I metodi scientifici sono sempre accompagnati da interventi in situazioni specifiche, in cui sono messe in uso le competenze di ricercatori, docenti e studenti della Facoltà di Design e Arti. Il metodo della piattaforma è quindi caratterizzato da una specifica cooperazione tra teoria e pratica che combina ricerca e intervento, permettendo di radicare nelle pratiche le riflessioni teoriche.

Ricerca applicata e insegnamento

L’approccio metodologico che collega il patrimonio culturale, la produzione culturale e le tradizioni artigianali della regione viene integrato nell’insegnamento universitario della Facoltà di Design e Arti e nello Studium Generale. Nella progettazione di prodotti e pratiche culturali, la conoscenza teorica e pratica del patrimonio materiale storico e delle tradizioni artigianali regionali può aumentare il potenziale di sviluppo contemporaneo e portare le tecniche artigianali tradizionali in un nuovo contesto applicandone i principi di progettazione a materiali moderni e contemporanei. La piattaforma offre un supporto scientifico (ricerca di base, conferenze, ricerche sul campo, ecc.) agli enti interessati, associazioni, scuole e altri soggetti che lavorano a progetti sul patrimonio culturale locale e regionale. Inoltre, docenti e studenti della Facoltà di Design e Arti saranno coinvolti nella progettazione e realizzazione di progetti concreti sul patrimonio culturale, mettendo in rete l’università, il territorio e le comunità locali.

Le Carte del Patrimonio Culturale

A servizio degli utenti del sito mettiamo qui a disposizione alcuni dei principali documenti ufficiali che nel corso di quasi un secolo hanno costituito le linee guida di riferimento per il restauro, la conservazione, la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale in senso ampio. Cliccando su ciascun link verrete riportati direttamente ai testi completi delle Carte del Patrimonio elencate. Un viaggio attraverso questi documenti – da quelli storici a quelli più aggiornati – consentirà di costruire una panoramica sulla costante evoluzione del concetto di patrimonio e degli strumenti per la sua gestione.

Conferenza Internazionale di Atene, Carta di Atene, 1931

Carta italiana del restauro, 1932

Carta di Venezia, 1964

Carta di Burra, 1979, revisionata nel 1999

Carta dei giardini storici (Carta di Firenze), 1981

Carta per la gestione del patrimonio archeologico (Carta di Losanna), 1990

Carta di Firenze sui beni culturali europei, 1991

Il Documento di Nara sull’Autenticità, 1994

Principi per la conservazione ed il restauro del patrimonio costruito: la Carta di Cracovia, 2000

Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, 2003

Convenzione quadro sul valore del patrimonio culturale per la società (Convenzione di Faro), 2005

The Florence Declaration on Heritage and Landscape as Human Values, 2014

Dichiarazione di Davos, 2018

Heritage and the Sustainable Development Goals: Policy Guidance for Heritage and Development Actors, Icomos, 2021

Questo sito web è stato realizzato nel 2019 dalla Dr. Daniela Salvucci